Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

Comunicazioni Meridiana

Gruppo Meridiana

365 giorni al tramonto…

Il 23 giugno prossimo comincerà il conto alla rovescia.

365 giorni alla fine degli ammortizzatori sociali per Meridiana.

Ma la fine di Meridiana, secondo i programmi dell’Aga Khan e dell’AD Scaramella, era già segnata da molto tempo. La scorsa estate l’AD si è dato tanto da fare per venderci il rilancio in grande stile del “brand” Meridiana, organizzando party, riverniciando aerei, tenendo conferenze stampa. Un’estate di festeggiamenti per il 50° anniversario.

Oggi il marchio Meridiana campeggia solo sugli autobus della linea Palau-Olbia, mentre aerei con livree più o meno sconosciute (Air Bucarest, Blue Air, Air Explore…) volano al posto degli aerei Meridiana dismessi e smantellati. Piloti, Assistenti di volo, Tecnici, Impiegati ed Operai sono in cassa integrazione. Lavoratrici e lavoratori del Call Center sostituiti da una società esterna. I tanto sperati (e necessari) ricavi mai incassati, a causa dell’incapacità conclamata del “leadership team”. Fornitori preoccupati che bloccano gli aerei perché hanno capito che Meridiana non gode più di tanto “credito”. La flotta (o quello che rimane della flotta…) accusa l’età : ritardi, cancellazioni e dirottamenti per cause “tecniche” ormai non si contano più.

Se i manager si giudicano dai risultati dovrebbero essere già esodati. Invece, come al solito, si ostenta tranquillità e sicurezza: probabilmente, indipendentemente dalla fine che farà Meridiana, loro hanno già in tasca la buonuscita. Il “core business” sembra esere diventato la lotta contro i lavoratori e contro i loro rappresentanti mentre l’azienda va alla deriva.

La storia si ripete sempre due volte: la prima volta come tragedia, la seconda come farsa.

Da noi si ripete da molti più anni stesso copione, stesso risultato

In Meridiana siamo già alla quarta replica, ma rischia di essere l’ultima. In perfetta continuità con la gestione Gentile, assistiamo al solito copione: contestazioni disciplinari pretestuose, interpretazioni assurde dei regolamenti, turni “ad personam” per i cattivi, violazioni sistematiche del Contratto. Lotta contro il Sindacato e gravi atti antisindacali, ma anche l’utilizzo di sindacati gialli compiacenti. E’ ormai evidente che Scaramella è in balia degli stessi “consiglieri” del suo predecessore. E’ imbarazzante vedere che sono sempre gli stessi personaggi che offrono al potente di turno sempre le stesse stantie soluzioni: sedicenti finti sindacalisti, mezzi dirigenti, pseudo-politicanti.

Ultimamente alcuni individui vanno in giro spacciando informazioni tendenziose sul futuro prossimo della nostra azienda, con lo scopo di mettere i lavoratori gli uni contro gli altri. Diffidate di questi personaggi, e tenete presente che chi dirige questa azienda, avendo già dato prova della sua incapacità di gestire il presente, non è in grado neanche di gestire il futuro.

Noi lotteremo per difendere i nostri diritti e per la sopravvivenza di Meridiana fino alla fine, e contro chi sta cercando di farla sparire, a cinquant’anni dal suo primo volo. Per  questo  vi  ricordiamo  che  ogni  azione  di  sciopero,  promossa  da  qualsiasi  sindacato, è un’occasione per dare forza alla nostra battaglia.

Il 22 giugno 2014 è uno di quei giorni..

RSA FILT-CGIL Meridiana

 

17 giugno 2014

   

Gruppo Meridiana

Meridiana il momento della verità
Scegliete da che parte stare!


Con lo sciopero dello scorso venerdì siamo entrati nella fase comunque finale della nostra vertenza. Una vertenza a difesa dell’occupazione. Come ci è capitato di ascoltare nel corso della simbolica e pacifica occupazione della palazzina direzionale, difendiamo tutta l’occupazione. Non facciamo distinzione infatti tra categorie, mansioni, qualifiche, basi. Parliamo di tutti i posti di lavoro di tutte le donne e gli uomini dipendenti del gruppo meridiana. Questo lo hanno capito in molti ma non tutti. Nella lista di chi non lo ha capito naturalmente spicca chi fa credere di rappresentare il lavoro mentre rappresenta altri interessi condivisi con l’AD Scaramella. Non lo hanno capito i pochi che hanno preferito non aderire agli scioperi pensando di poterci guadagnare  qualche bieco beneficio personale. Vogliamo chiarire per l’ultima volta che il nostro obiettivo  rimane la salvaguardia occupazionale di tutti. Questa vertenza si nutre e cresce su principi di solidarietà e coesione tra uomini e donne, tra lavoratrici e lavoratori di un gruppo che ha preso decisioni su cui ci aspettiamo che si finisca in tribunale, che passano dalla mattanza occupazionale in TUTTE le categorie di personale. Nessuna direzione è salva. Nessuna base è salva. Nessuna professionalità è salva. Da questa vertenza si esce vincendo o perdendo. Si vince se si cancellano TUTTI i licenziamenti,  si perde  se non ci si riesce.

 

Per questo invitiamo i crumiri vari ( si può essere crumiri in diversi modi e non fa molta differenza ) ad una seria riflessione. Siamo al momento della verità. Si può essere crumiri anche pensando di difendersi egoisticamente accettando il ricatto del job posting della inadeguata squallida dirigenza. Rinunciare ai propri diritti, donarsi a chi ricatta, coprire lo sciopero del collega, nascondersi e non partecipare ad una manifestazione sono tutti atti che presenteranno un giorno il conto davanti al proprio specchio.

Se vinceremo la nostra lotta porterà a salvaguardare i posti di lavoro e i diritti di tutti. Se perderemo non ci sarà il si salvi chi può. Nella pessima ipotesi di registrare una sconfitta  ci si troverebbe di fronte ad un appuntamento: l’accordo per la mobilità. In questo caso il bivio propone: atto unilaterale e impugnativa di massa dei licenziamenti stessi o accordo sindacale su criteri. Se fosse questa ultima vi diciamo fin da ora che i comportamenti squallidi da furbetti non producono avanzamenti nella lista.

Siamo però convinti, dopo l’esperienza dello sciopero di venerdì e della manifestazione che ha visto la partecipata o comunicata  solidarietà di istituzioni, politici locali e nazionali, e di tanti colleghi e colleghe di lavoro, che non basteranno i ricatti e le bugie di una dirigenza piccola piccola, non basteranno nemmeno pochi crumiri di turno a fermare la nostra lotta che diventerà sempre più forte e determinata fino al raggiungimento dell’obiettivo:

Salvare tutti i posti di lavoro

La lotta prosegue e non si fermerà.  Uniti,  sempre di più e sempre più determinati

p.s. ai pochi dubbiosi vari un invito : scegliete consapevolmente da che parte stare

Rsa Filt Cgil   Fit Cisl   UglTrasportoaereo

 

aprile 2014

   

Gruppo Meridiana

OPA 2014 AZIONI MERIDIANA spa

Vi informiamo che, per coloro che ancora sono in possesso delle azioni Meridiana, è possibile  aderire all’ OPA 2014 delle stesse, seguendo la procedura sotto riportata, dove troverete tutte le informazioni e la modulistica necessaria per partecipare all’Opa:

· andare sul sito meridiana.com

· in basso cliccare su “investor.relations”

· cliccare sulla destra “Meridiana spa”

· all’apertura della pagina web, sulla parte destra cliccare su “informazioni per gli azionisti”

Si aprira’ una pagina dove potrete trovare tutte le informazioni e i moduli con le relative scadenze per aderire all’Offerta Pubblica di Acquisto.

Vi ricordiamo inoltre il sit in e l’assemblea presso l’aereoporto di Olbia in occasione dello sciopero dell’11 aprile 2014 a partire dalle ore 10.30. Solo partecipando in massa e facendo sentire il nostro dissenso potremo sperare di salvare il nostro posto di lavoro e il futuro delle nostre famiglie. Il 2015 si avvicina

 

Rsa Filt Cgil Meridiana

 

9 aprile 2014

   

Gruppo Meridiana

A CHE GIOCO GIOCHIAMO? ( incontro del 27 marzo)

L'Azienda si ripresenta dopo tre settimane affermando che nonostante la brutta figura al ministero per colpa di qualche irresponsabile NULLA CAMBIA. Bene il bilancio, bene il job posting, bene il travaso di attività, quindi si procederà ....bene i licenziamenti. Ma, con Responsabilità, dobbiamo condividere un abbattimento del costo del lavoro!!

Riteniamo provocatorie e dissennate le dichiarazioni della Azienda. Un gioco pericoloso che non porta altro che alla esasperazione degli animi. Un gioco in cui...l'unica novità sembra essere la difficoltà finanziaria sempre più grave di un’azienda che non produce ricavi e che continua ad aumentare le perdite, nonostante il ricorso massiccio alla CIGS e il dumping sfrenato verso Air Italy, e quindi appare ancora più inspiegabile la richiesta provocatoria di “adeguamenti” contrattuali verso il basso, senza peraltro nessuna garanzia di salvaguardia degli esuberi del gruppo.

 

Continua a leggere...

   

Meridiana

RSA FILT CGIL MERIDIANA

 

VI COMUNICHIAMO CHE I RAPPRESENTANTI SINDACALI DEL PERSONALE NAVIGANTE DELLA FILT CGIL MERIDIANA SONO I SEGUENTI:

Piloti

· Carlo Comini                           n.tel.   3923526502

· Venanzio Fenicoli                  n.tel.   3356944136

· Daniele Alongi                        n.tel.   3483316117

· G.Luca Budani                        n.tel.    3937916630

· Fabrizio Nisco                         n.tel.    3923463967

Assistenti di Volo

· Fabrizio Serra                        n.tel.   3338917093

· Alessandra Prevosto            n.tel.   3316355378

· Alessio Ballerini                    n.tel.   3488034150

· Massimo Marchese             n.tel.    3343396739

· Fabio Bergami                      n.tel.    3284695752