Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

Volantini PNC Alitalia

*Passaggi di qualifica da AV ad AVR2 Criticità e trasferimenti Basi Milanesi*

 

L'Alitalia oggi ci ha comunicato  la sua necessità di effettuare 27 passaggi di qualifica ad AVR2  per la base di  Milano Linate.

 

Le stesse verranno individuate a partire da quanti, idonei al percorso selettivo del 2016, hanno effettuato un periodo nelle mansioni superiori la scorsa estate.

 

Inoltre, l’Azienda procederà ad individuare le ulteriori risorse da considerare fra quanti ricoprivano la ‘mansione superiore’ nelle aziende di provenienza (il bacino è di circa 130 unità) tenendo conto della ‘seniority’ posseduta.

Confermando quanto da anni sosteniamo ovvero che esiste una lista di anzianità e una seniority che costituisce un fatto ineludibile.

Per l accesso all' assessment per il conseguimento della qualifica superiore i candidati dovranno essere in possesso delle caratteristiche richieste.

 

Un primo di gruppo di 20 unità entrerà in linea ad Aprile, seguito da un residuo gruppo di 7 unità a giugno.

 

Gli interessati conserveranno l’eventuale contratto part - time in essere.

 

Tale evento genererà la movimentazione di 27 P2 da LIN a FCO (il totale delle richieste di trasferimento relative alla qualifica specifica  presentate entro febbraio 2018).

 

Rimane aperta la tematica ‘Trasferimenti ed assetto basi milanesi’ che verrà affrontata in un incontro dedicato. Nel quale continueremo a richiedere che si proceda immediatamente al trasferimento di quanti attendono ormai da tempo di essere trasferiti secondo lista di priorità.

Così come rimane aperto il tema del futuro della  base di Malpensa sulla quale la nostra organizzazione ha più volte chiesto chiarimenti, non è più procrastinabile una risposta ai tutti i naviganti che vi operano in condizione  di incertezza e con forte impatto sulle retribuzioni.

 

FILT-CGIL

Dipartimento Nazionale Trasporto Aereo

 

Modalità sciopero Alitalia del 23 febbraio 2017

 

NUOVI SERVIZIO DI BORDO???ANCHE NO…

 

Negli ultimi mesi la FILT-CGIL ha intrapreso delle azioni per ristabilire il corretto riconoscimento della qualità del lavoro del PNC in Alitalia SAI rispetto ai nuovi servizi di bordo, alla fatica operazionale ed alla salubrità dei luoghi di lavoro. Successivamente alle molte segnalazioni fatte dai colleghi e dalle RSA vorremmo rivolgere all'Azienda alcune domande utili a farci apprendere sulla base di quali criteri è stato studiato ed ideato il nuovo servizio di bordo per i voli di lungo raggio. Come si è pensato di salvaguardare la sicurezza?

· Come è possibile salvaguardare la sicurezza dei lavoratori e dei passeggeri a bordo degli aeromobili in linea con quanto previsto dai manuali di compagnia e dalle norme di safety relativamente ad episodi di turbolenza qualora sia necessario sospendere il servizio ed agire velocemente per mettersi in sicurezza?

· come può l’assistente di volo in caso di turbolenza manovrare da sola/o un pesante carrello allestito al completo?

· come si deve gestire su un B777 un eventuale rientro nel galley di 6 carrelli di servizio completamente allestiti?

· il transito di chiunque (passeggeri e membri d'equipaggio) nei corridoi dell'aeromobile non pensate risulti particolarmente limitato visto il numero di carrelli che contemporaneamente transitano in cabina?

· è stato opportunamente affrontato il problema della movimentazione manuale dei carichi alla luce di queste nuove dinamiche?

Continua a leggere...

   

Alitalia: uniforme e simbolo

Un simbolo è importante in qualsiasi contesto, quando si voglia ricordare ciò che si è stati nel migliore dei modi. Ciò non significa mancanza di volontà di cambiamento o di miglioramento: questo è un concetto chiave primario che sta a cuore a noi tutti Assistenti di Volo Alitalia.

La recente storia del traffico aereo è stata più veloce di qualsiasi possibile previsione e le leggi del mercato ci hanno travolti e costretti ad adattarci alla liberalizzazione di un settore dove solo 50 anni fa in Italia il brand Alitalia era sinonimo di Compagnia di Bandiera; quando le low cost non esistevano e i nostri passeggeri più che clienti erano dei veri viaggiatori.

Non si vuole così fare un discorso passatista o peggio nostalgico, perché in tutti questi anni abbiamo dimostrato di amare profondamente il nostro lavoro, superando ostacoli come cassa integrazione, mobilità e numerosi eventi traumatici attraverso la condivisione, a volte dolorosa, della necessità di andare avanti.

Continua a leggere...

 

Configurazione nuovi Airbus A330/Posti di riposo Crew

 

Si è svolta il giorno 10 giugno u.s. la riunione in  relazione  alla nuova configurazione dei 2 Airbus A330.

I punti affrontati sono:

È previsto un fermo macchina per i 2 nuovi Airbus, nel bimestre settembre-ottobre 2015 per la  riconfigurazione;

La riconfigurazione sarà quella standard Alitalia, ovvero 3 classi di servizio ed i posti di riposo Crew  come attualmente previsti sulle altre macchine della flotta;

I due aeromobili in questione devono esclusivamente essere  utilizzati sulle due tratte per Abu Dhabi, da Roma e Venezia, fino a nuova configurazione e non sono accettabili cambi di direttrice, giustificate da criticità del momento.

Abbiamo sollevato la problematica inerente gli avvicendamenti su Abu Dhabi e la pesantezza  di un turno che nella sua interezza “mangia” 2 notti su 3, quindi  particolarmente gravoso in termini di fatica operazionale. Abbiamo richiesto di uniformarci  al nostro partner di riferimento  Etihad, quindi dare la possibilità di poter riposare a discrezione del Comandante e del Capo Cabina scrivendo poi un cabin report,  in determinate situazioni.

Vi riportiamo l’estratto del G.B. EY:

d. However, on a non LVR flight, the Commander at his discretion and in coordination with the Cabin Manager after taking into consideration:

The length of flight / duty time

The level of passenger service demand and

The availability / serviceability of crew rest area

Quello che dobbiamo registrare e denunciare è che su una tematica così importante e sentita da parte del Personale Navigante, l’Azienda non abbia voluto mettere nulla  a verbale, anche se ne ha condiviso l' esigenza e la criticità.

Se ci si vuole uniformare  al nostro partner di riferimento, Etihad, sarebbe il caso di adottarne anche le migliori pratiche.

 

RR.SS.AA. PNC FILT CGIL- UILTRASPORTI